Il CEO di Monarch discute della "democratizzazione dell'intelligenza artificiale per l'agricoltura" al GTC di NVIDIA

L'intelligenza artificiale, o AI, sta crescendo a un ritmo esponenziale e sta trasformando il modo in cui utilizziamo la tecnologia nella nostra vita. Ogni anno, NVIDIA GTC riunisce sviluppatori, ingegneri, ricercatori, inventori, strateghi aziendali e professionisti IT per la sua conferenza globale sull'AI a San Jose, CA. Questi sono gli individui che contribuiscono a plasmare il futuro dell'IA e del computing accelerato. Praveen Penmetsa, cofondatore e CEO di Monarch Tractor, era tra loro per la conferenza NVIDIA GTC di marzo 2024.

Progettato per il bene

Il 20 marzo, Penmetsa ha ricevuto un'accoglienza positiva per la sua presentazione, "Democratizing AI for Agriculture: Bridging the Digital Divide", in cui ha illustrato come la piattaforma Jetson di NVIDIA abbia permesso a Monarch Tractor di sviluppare una piattaforma avanzata ed economicamente vantaggiosa per le operazioni agricole autonome.

L'MK-V di Monarch non è solo il primo trattore intelligente, autonomo e 100% elettrico al mondo, ma è anche una piattaforma agricola che democratizza l'IA, l'elettrificazione e le soluzioni di energia pulita per l'ecosistema agricolo e alimentare globale. Con l'MK-V, le pratiche agricole rigenerative diventano una strategia economicamente vantaggiosa per la salute dell'azienda e dell'ambiente a lungo termine.

Innovare oggi

Nel corso dell'ultimo secolo, attrezzature sempre più grandi e meccanizzate hanno permesso agli agricoltori di fare più lavoro, mentre i prodotti agrochimici hanno aumentato i rendimenti con meno manodopera. Questi vantaggi a breve termine hanno avuto un costo elevato. L'erosione del suolo, i problemi di salute umana, la distruzione dell'ecosistema, il cibo poco costoso e poco salutare e le maggiori pressioni economiche esercitate sugli agricoltori sono tutti elementi che fanno parte del prezzo da pagare.

L'autonomia è una strada da percorrere, ma la variabilità dei tipi di colture, degli attrezzi e delle operazioni ha reso l'automazione dei macchinari agricoli una sfida unica. Storicamente, l'autonomia in agricoltura è stata limitata a casi d'uso specifici; un'unica soluzione applicata a un'operazione per un tipo di azienda e in un settore agricolo. Inoltre, queste soluzioni sono per lo più integrate in attrezzature di grandi dimensioni, dal costo di oltre 250.000 dollari, utilizzate principalmente per cereali, mais e soia. Lo sviluppo di un nuovo caso d'uso richiede ai programmatori di ricominciare ogni volta da capo. È un processo che richiede tempo, inefficiente e costoso.

Ciò che serve, ha sottolineato Penmetsa, è una piattaforma autonoma per ogni agricoltore del mondo, scalabile tra più attrezzi, più operazioni e più tipi di colture. Il trattore da meno di 100 CV è il trattore più comune in tutte le aziende agricole del mondo, coinvolto nella maggior parte delle operazioni quotidiane. Per questo motivo, diventa la piattaforma ideale.

Monarch Tractor CEO at GTC

Dobbiamo trasformare il trattore in un'agricoltura tranformale.

Praveen Penmetsa, Co-fondatore e CEO, Monarch Tractor

Colmare il divario

Fino ad oggi, i trattori di piccole dimensioni, con potenza inferiore a 100 CV, non hanno avuto a disposizione molte delle funzioni AgTech avanzate delle loro controparti più grandi in termini di telematica, elettronica o autonomia. Monarch Tractor sta colmando questo divario tecnologico globale costruendo uno stack di autonomia opzionale per il conducente che è versatile e scalabile tra le operazioni, i tipi di colture, le regioni e le classi di trattori. In questo modo, l'MK-V serve un mercato con il massimo potenziale di impatto e portata, offrendo un prodotto accessibile e sofisticato che abbina l'economia degli agricoltori alla salute del pianeta su scala.

La tecnologia alla base dell'MK-V proviene da NVIDIA. NVIDIA non solo fornisce i computer economici e altamente efficienti che alimentano l'MK-V e le unità di elaborazione grafica (GPU) dei server che addestrano l'IA di Monarch nel cloud, ma anche l'ecosistema software che consente a Monarch di sviluppare l'IA in modo rapido e con un team relativamente ridotto.

Lo strumento digitale di Monarch, Wingspan Ag Intelligence (WingspanAI), consente agli agricoltori di ottenere informazioni storiche e in tempo reale sulle loro operazioni, aiutandoli a prendere decisioni efficienti e basate sui dati. I dati informano gli agricoltori sulle loro macchine, sulle operazioni di coltivazione, sulla pianificazione e sulla gestione generale dell'azienda.

{XMODXUXLXE_XBLXOCKX_1}}

Le licenze consentono alla tecnologia di Monarch di essere utilizzata da altri produttori di trattori; tutti i dispositivi che utilizzano la tecnologia di Monarch su licenza si trovano sullo stack digitale di Monarch. Con l'ecosistema aperto di Monarch, quando gli sviluppatori creano un servizio o una nuova applicazione, non devono costruirla da zero: la WingspanAI di Monarch fornisce loro una piattaforma e un accesso senza precedenti ai dati agricoli. monarch è posizionato per essere l'"Android dell'agricoltura"", afferma Penmetsa.

Impatto sul mondo reale

L'MK-V è una piattaforma agricola con il potenziale di essere un catalizzatore per la trasformazione dell'intelligenza artificiale e dell'energia che alimenterà un futuro agricolo più intelligente e pulito. Dalla manutenzione delle attrezzature all'esecuzione delle operazioni di coltivazione, fino alla supervisione della gestione dell'azienda agricola, l'implementazione di un MK-V consente ai coltivatori di frutta e verdura di fare meno affidamento su input esterni, di elevare la manodopera, di migliorare la sicurezza generale e di aumentare la redditività.

L'impatto si traduce in cifre tangibili. Dopo un anno di commercializzazione, oltre 300 trattori MK-V hanno registrato più di 13.800 ore di lavoro, hanno eliminato oltre 740.000 tonnellate di emissioni di carbonio e hanno fatto risparmiare agli agricoltori oltre 198.000 dollari di spese per il carburante.

Le piccole aziende agricole svolgono un ruolo cruciale nel nostro ecosistema alimentare globale; possono creare terreni più sani e densi di sostanze nutritive, garantire la sicurezza alimentare a livello locale e fornire un approvvigionamento alimentare globale stabile e diversificato. È giunto il momento di investire nuovamente nelle aziende ortofrutticole del mondo e di dare loro un futuro economico e ambientale più roseo. Sembra ambizioso? Così come un tempo era considerata impensabile l'idea che tutti potessero avere in tasca un computer ad alta potenza sotto forma di telefono, anche il concetto di un trattore elettrico e autonomo accessibile ai piccoli agricoltori di tutto il mondo diventerà di uso comune.

 

Share via
Copy text

Related articles